come investire 100.000 euroCome investire 100.000 euro? Se vuoi sapere come fare, allora devi assolutamente leggere questo articolo: infatti quando si tratta di investire cifre importanti le possibilità sono un numero limitato e tutte hanno dei pro e dei contro.

Ovviamente un buon investimento deve avere due caratteristiche. Prima di tutto l’investimento deve essere sicuro, quindi è necessario investire in settori dove questi soldi non rischiano di andare persi.

Secondo, gli interessi che puoi ottenere dall’investimento devono essere redditizi: è inutile investire in settori sicurissimi, se poi otteni un misero 1% dall’investimento. Lo scopo dell’investimento è guadagnare, altrimenti che investimento è?

Come investire 100.000 euro: le possibili soluzioni…

I settori in cui investire denaro sono limitati. In particolare, i soldi possono essere investiti in:

  • Obbligazioni di Stato.
  • Azioni.
  • Deposito bancario.
  • Fondi di investimento.
  • Acquisto di oro.
  • Forex.
  • Mettere i soldi sotto al materasso.

Cominciamo con le obbligazioni di Stato: storicamente sono stati uno degli investimenti preferiti, tuttavia presentano alcuni contro. Se compri obbligazioni di Stato di paesi occidentali (Europa o Stati Uniti), l’investimento è più sicuro ma poco remunerativo: si aggirano tutti intorno all’1% o al 2% .

L’alternativa può essere investire in obbligazioni di Stato di paesi emergenti, come ad esempio di paesi del sud-est asiatico, che hanno interessi che arrivano anche all’8%: ma sono anche molto più rischiose.

Una seconda alternativa è acquistare azioni: tassate pesantemente, possono portare a guadagni maggiori ma sono anche molto molto meno sicure. Ben pochi ti consiglieranno le azioni se vuoi investire in un settore sicuro. Perchè? Perchè nessuno sa con certezza l’andamento del mercato azionario: non credere mai a nessuno che ti dice il contrario.

Una buona possibilità può essere il deposito bancario. Che cos’è? È un particolare tipo di conto corrente in cui le operazioni sono limitate. Prometti alla banca di non usare i soldi in questo “conto deposito” e, in cambio, la banca ti dà interessi più alti rispetto a quelli di un conto corrente. Tuttavia i guadagni sono molto bassi: al massimo puoi ottenere un 2% all’anno, tasse escluse.

I fondi di investimento hanno lo stesso problema: l’assicuratore di turno te li consiglierà per la sicurezza, ma il rendimento sarà bassissimo: se sei fortunato, arriverai ad un 3%.

Quando ti ritrovi a investire cifre intorno ai 100.000 euro, fai molta attenzione anche alla bestia nera del “bail in”: una nuova direttiva europea, che sarà approvata a breve dal parlamento, permette alle banche che rischiano di fallire di usare i soldi dei propri clienti per salvarsi, ma solo se il conto di questi clienti supera i 100.000 euro!

Per questo motivo vari consulenti ti diranno che, se vuoi usare questo tipo di investimento, è meglio “spezzare” il tuo denaro in somme più piccole da usare per più conti depositi o, ancora meglio, in più banche. Anche tolto questo ultimo problemuccio che rende la vita dell’investitore ancora più dura, puoi notare che questo tipo di investimento, sebbene relativamente sicuro, non permette di guadagnare molto.

Infatti dobbiamo fare conoscenza con un’altra simpatica bestia nera dell’investitore: si chiama inflazione. Per i più giovani o i lettori meno esperti, l’inflazione è la diminuzione del valore del denaro. Più precisamente, l’inflazione porta ad un aumento dei prezzi e, di conseguenza, al minore potere d’acquisto del denaro che hai in mano in questo momento.

L’inflazione, se prendiamo in considerazione gli ultimi 10 anni, si aggira intorno ad un valore medio del 2%, sebbene durante gli anni ’80 ha toccato un picco molto molto più alto. Questo cosa significa? Significa che qualsiasi investimento devi fare, dovrai tenere conto che un 2% serve per far mantenere ai soldi investiti lo stesso valore che hanno al momento in cui li hai investiti.

Prendiamo come esempio un conto deposito: se gli interessi che la banca ti da sono del 2%, questo 2% serve solo a proteggere i soldi dall’inflazione. Cosa significa? Significa che se i soldi che guadagni non li spendi e li tieni da parte insieme ai soldi che ti sono serviti per pagare il conto deposito, allora il tutto è al riparo dell’inflazione.

Quindi non guadagni niente

Sarà anche uno degli investimenti più sicuri, ma ne vale veramente la pena? Un buon investimento deve farti guadagnare! E poi, sarà davvero sicuro? Io delle banche non mi fido già da molto tempo…

Alcuni consigliano l’acquisto dell’oro: può essere una buona idea per diversificare, ma quando devi investire tutti i tuoi risparmi per avere una rendita che ti può aiutare nella vita di tutti i giorni, a te e alla tua famiglia, non è il bene in cui investire.

Primo, perchè non genera rendita. Secondo, perchè è un bene rifugio: significa che spesso viene utilizzato per difendere i soldi dall’inflazione. Non è l’investimento ideale, se vogliamo una rendita: comprare oro serve solo per tenere al sicuro i tuoi soldi.

Spesso infatti saranno più al sicuro investiti in lingotti piuttosto che in conti correnti bancari (ma dipende molto anche da dove custodisci i lingotti e in quale banca hai il conto corrente!).

L’ultima possibilità è il forex, investimento molto diffuso soprattutto negli ultimi anni. Il forex è una compravendita di valute (ad esempio acquisti dollari con euro, euro con sterline e così via) e permette guadagni molto alti.

Ma devo dirti io che quando i guadagni sono alti il rischio è altrettanto alto? Scrivo dando per scontato che i miei lettori siano persone intelligenti, quindi non approfondisco ulteriormente il discorso. Mi limito a dire questo: vuoi guadagnare in fretta e con soldi che puoi perdere senza finire in mezzo a una strada? Divertiti con il forex. Di manuali e programmi è pieno il web.

Se invece vuoi investire i risparmi di una vita o il TFR per garantire una sicurezza economica a te e alla tua famiglia per permettervi di avere un futuro sereno, lascia perdere. Poi ognuno è libero di scottarsi come preferisce.

Qual’è l’ultima opzione? Ah sì, mettere i soldi sotto il materasso! Beh, a parte il rischio dei ladri e l’inflazione che farà sì che tra 10 anni molto del valore del tuo denaro è andato perso, non è una brutta idea guardando alle altre possibilità!

Investire 100.000 euro in immobili: una buona idea! Oppure no?

C’è però un settore che non ho nominato: il settore immobiliare. Questo settore è il preferito di noi italiani: se te chiedi alla maggior parte delle persone che conosci qual’è il migliore investimento che conoscono la risposta più comune sarà difficilmente “compra l’oro o gli strumenti finanziari”! Molto più spesso, se non sempre, è:

“Che domande! Compra una casa, il valore non può che salire…poi c’è la crisi, hai visto che prezzi?”

Tuttavia se vuoi sapere come investire 100.000 euro in maniera saggia, ci sono una serie di problemi che spesso, chi ti consiglia un investimento immobiliare (ossia comprare una casa da dare in affitto) non ti dice o non sa.

Primo: la maggior parte di chi vuole investire i propri soldi lo fa comprando un immobile da dare in affitto. Questo provoca già adesso, ma sarà un problema maggiore in futuro, un gran numero di case da dare in affitto.

E al momento, ed ancora peggio in futuro, ci sono molti disoccupati che non possono permettersi di andare a vivere in affitto e vivono con i genitori. Inoltre l’Italia ha un bassissimo numero di nascite: l’Italia è uno dei paesi con il più basso numero di nascite al mondo. Da qui a 20 anni ci saranno meno giovani e più anziani: gli anziani hanno già la casa di proprietà, dove abitano adesso. La metà dei giovani sono disoccupati e vivono nelle case dei genitori (che sono appunto gli anziani del futuro). A chi la dai in affitto la casa?

Se vuoi sapere come investire 100.000 euro in maniera efficace, devi liberarti dalle idee che ti hanno inculcato fin da bambino: l’immobile non è un buon investimento. 

Infatti anche tolti questi problemi, sei davvero convinto che il prezzo degli immobili è sempre in aumento? Ci sono timidi segnali di ripresa dalla crisi economica in quasi tutti i paesi occidentali, tuttavia la FIAIP (l’associazione di categoria degli agenti immobiliari), che quindi avrebbe tutto l’interesse possibile nel fornire dati ottimisti, nel suo sito ufficiale ha presentato un rapporto in cui indica che i prezzi delle case in Italia sono scesi di oltre il 10% nell’ultimo anno.

Non solo, in molti comunicati la FIAIP dice che probabilmente la crescita NON è vicina poiché a causa della situazione italiana l’economia è sempre più instabile.

Guardiamo in faccia la realtà: dall’ultima crisi la nostra economia non si sta riprendendo. Molte aziende sono chiuse e le nuove aziende fanno fatica ad aprire a causa di burocrazia, tasse altissime e una mentalità spesso arretrata. I pochi che possono aprire un azienda, preferiscono farlo all’estero: è una scelta capibile.

Perche perdere tempo qui, soffocati da questa casta politica che ti toglie tutti i soldi e ti mette i bastoni tra la ruote per fare l’imprenditore, quando all’estero hai tutte le tutele possibili e inimmaginabili? Forse ho detto la parolina magica.

ESTERO

Altri paesi. Pesi in cui vieni tutelato come individuo, come persona, come imprenditore e come investitore. Forse la vera e unica soluzione è che non conviene investire 100.000 euro in Italia.

Se vuoi sapere come investire cifre sopra i 100.000 euro, questa è la soluzione fatta apposta per te!

guadagnare molti soldiCome possiamo investire 100.000 euro in una soluzione che unisce la solidità dell’investimento immobiliare, che in situazioni normali è un buon investimento, con la sicurezza di un governo che tutela i tuoi interessi?

La risposta è tanto semplice quanto scontata: comprare una casa all’estero è un’ottima opportunità di investimento, la migliore rispetto a quelle dette sopra.

Ti basta pensare che nei paesi in cui è più sicuro fare questo tipo di investimento, Regno Unito e Stati Uniti, il prezzo delle case dopo essere sceso al minimo dopo la crisi economica ha già ricominciato ad aumentare. La buona notizia? In molte zone non ha ancora non ha raggiunto il livello pre-crisi, quindi c’è ancora spazio di risalita.

Se sai l’inglese (se non lo sai, usa il traduttore di Google), leggi questo articolo. Nel settore immobiliare del Regno Unito non c’è la crisi. Davvero! So che sembra strano ma è così: altrimenti come si spiega il fatto che moltissimi giovani lasciano l’Italia per cercare di fare fortuna nella famosa isola britannica?

Un governo che tutela l’investitore e una burocrazia snella ed efficiente fanno dei paesi anglosassoni (Stati Uniti d’America e Regno Unito) i posti ideali dove investire: basta pensare che un inquilino che non paga l’affitto viene sfrattato nel giro di un mese!

Inoltre in questo paesi hanno la loro sede le più grandi società del mondo: se vuoi avviare un’impresa, questi sono i paesi a cui devi puntare. Perchè ti dico questo? Per farti capire come l’economia di questi Stati sia sempre in crescita, dinamica ed efficiente. Nulla a che vedere con la nostra economia stagnate, dove tutti chiudono e vanno all’estero in cerca di posti migliori dove lavorare!

Oppure leggi questo articolo: un trend in costante crescita negli ultimi anni, anche a causa della sfiducia sempre maggiore che hanno gli italiani verso il proprio governo.

Chi lascia l’Italia per trovare posti migliori dove andare a lavorare, sta andando in questi paesi!

Se fossi in te io ci farei un pensierino. In alternativa, rimane sempre il materasso: però i soldi sotto al materasso non fruttano interessi fino al 10%. Esatto, i tassi di rendimento di un immobile all’estero vanno da un 5% fino al 12%: queste percentuali è possibile saperle prima dell’acquisto, quindi niente sorprese!

Inoltre i costruttori sono così sicuri di guadagnare comunque, che a volte offrono il reddito garantito. Cosa vuol dire? Che se anche non trovi un inquilino, il costruttore ti paga lo stesso affitto che ti arriva se c’è un inquilino. Incredibile, vero?

Non vorrei essere frainteso: non devi cercarti l’inquilino di persona. Ci sono società che si occupano di questo e lo fanno anche in maniera molto efficiente: in cambio di una piccola percentuale curano tutti gli aspetti della proprietà e ti inviano l’affitto ogni mese insieme a un report con tutte le informazioni sulla gestione. Una pacchia!

So già cosa stai pensando: ma devo andare fino lì a perdere tempo? Se vuoi, sì. Ma la maggior parte degli investitori investe direttamente da casa. Avvocato e commercialista ti accompagnano per mano in questo mondo, dandoti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Infatti fino a qualche tempo fa investire in immobili all’estero era possibile esclusivamente per pochi investitori estremamente molto ricchi che potevano appoggiarsi a professionisti altamente specializzati: con la globalizzazione, investire in mercati all’estero è diventata una possibilità alla portata di tutti.

Ovviamente non è solo il Regno Unito a essere una meta molto conveniente per questo tipo di investimenti. Vuoi saperne di più, anche sugli altri paesi?

=> Clicca qui per scaricare l’ebook gratuito di SafeWage sugli investimenti immobiliari all’estero!

Clicca sul link qua sopra per scaricare l’e-book di SafeWage: l’unica guida in italiano che spiega come investire in immobili all’estero. Ed è totalmente gratuita: ti viene inviata per e-mail in pochi secondi!

Tutti possono sfruttare i vantaggi offerti dagli altri paesi: investire in immobili all’estero non è mai stato così semplice e conveniente.

Se vuoi usare le soluzioni poco sicure e redditizie che ho elencato all’inizio dell’articolo, fai pure. Se ti piace perdere i tuoi soldi, non so come aiutarti. Quando però la tua famiglia non ti guarderà negli occhi perchè non sei stato capace di investire in modo saggio i risparmi, non venire qui a lamentarti.

Se invece vuoi imparare come smettere di farti sfruttare dal Governo italiano, che se la ride di chi si spacca la schiena per pagare i privilegi di pochi pochi politici disonesti, allora clicca qui per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica l’esclusivo videocorso gratuito sugli investimenti immobiliari all’estero. Approfittane, non lo trovi in vendita da nessuna parte. Ma qui lo avrai gratis!

Vuoi sapere come investire 100.000 euro in maniera sicura, facile e veloce? Vuoi essere libero? Vuoi guadagnare soldi? Vuoi costruire un futuro migliore per te e la tua famiglia? Allora sei nel posto giusto!

=> Clicca qui per ricevere l’esclusivo e-book di SafeWage: lo avrai entro pochi secondi, totalmente gratis!

Comments

Comments